Social housing: le nuove iniziative nel Centro Italia

Social housing: le nuove iniziative nel Centro Italia

Promuovere soluzioni abitative innovative e sostenibili, incentivando i processi di rigenerazione urbana e valorizzazione del territorio. Con questo obiettivo, Cassa Depositi e Prestiti conferma il proprio impegno nel settore del social housing, siglando due nuove operazioni nel Centro Italia, in particolare in Toscana e in Umbria.

A Scandicci, in provincia di Firenze, sono stati assegnati 40 appartamenti del complesso “La Pieve degli Orti”, destinati soprattutto a giovani famiglie con affitto agevolato e con patto di futura vendita.

Gli appartamenti, tutti di nuova costruzione, sono stati realizzati dal Fondo Housing Toscano che a regime prevede la gestione di complessivi 1200 appartamenti sul territorio della Regione Toscana.

CDP è promotrice dell’iniziativa attraverso il FIA – Fondo Investimenti per l’Abitare – che ha sottoscritto circa 105 milioni di euro nel Fondo Housing Toscano, confermando l’attenzione crescente per lo sviluppo di infrastrutture sociali innovative e sostenibili, con un focus particolare per il target dei più giovani.

L’80% degli appartamenti del complesso di Scandicci sono infatti riservati a persone con un’età inferiore ai 40 anni, con l’obiettivo di favorire la loro autonomia famigliare.

La seconda operazione è stata invece finalizzata a Umbertide, in provincia di Perugia, dove è stato inaugurato il complesso “Nuova fornace Umbertide social housing”, un progetto capace di coniugare social housing e riqualificazione urbana. L’iniziativa restituisce, infatti, alla città una delle sue aree più belle e significative, quella dell’ex Fornace, rilevata nel giugno 2017 dal fondo Uni Hs Abitare, gestito da Finint Sgr (con principale sottoscrittore il FIA gestito da CDP Investimenti SGR).

Dopo profondi interventi di ristrutturazione, la zona offre oggi 14 edifici con parco condominiale, 56 alloggi, 6 case bottega, 16 residenze temporanee, 9 villette a schiera, 3 spazi commerciali, uno spazio direzionale e uno spazio sociale dove poter organizzare feste e incontri, in una logica di collaborazione e condivisione.

Il progetto abitativo della Nuova Fornace Umbertide, rappresenta un vero e proprio modello di convivenza innovativo, dedicato a tutte quelle persone con un reddito troppo alto per accedere all’edilizia residenziale pubblica ma non sufficiente per un alloggio a libero mercato.

Entrambe le iniziative favoriscono la collaborazione e la condivisione degli spazi, in un’ottica sempre più orientata alla sostenibilità: attraverso i nuovi progetti di social housing, CDP conferma infatti l’impegno per lo sviluppo sostenibile del territorio, contribuendo al raggiungimento dei Goal 1 – Sconfiggere la povertà -  10 – Ridurre le disuguaglianze -  e 11 – Città e comuni sostenibili – dell’Agenda 2030 dell’Onu.

Scopri la news nell’Italia che sarà

Vai alla mappa completa