CDP Sustainability Bond: i risultati a un anno dall’emissione

CDP Sustainability Bond: i risultati a un anno dall’emissione

1.212 enti pubblici finanziati, più di 10 mila nuovi posti di lavoro creati e mantenuti ed oltre 40 milioni di metri cubi di acqua risparmiati.

Sono questi i risultati del Sustainability Bond di CDP, il primo emesso in Italia, destinato a supportare la realizzazione e l’ammodernamento delle infrastrutture idriche del Paese, al fine di colmare il deficit infrastrutturale che caratterizza questo settore in Italia.

Ad un anno dall’emissione, sono stati presentati in un Report i dati sull’utilizzo dei proventi del Bond: i fondi sono stati interamente allocati, a conferma dell’impegno di Cassa Depositi e Prestiti per la crescita e lo sviluppo sostenibile del territorio. 

Tramite il Sustainability Bond, CDP ha finanziato progetti rientranti nella categoria “Infrastructure and Development of Cities”, la prima delle quattro “Eligible Categories” definite nel CDP Green, Social and Sustainability Bond Framework. Tale categoria contribuisce al raggiungimento di alcuni degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati dalle Nazioni Unite (“UN SDGs”), tra cui, in particolare, il numero 6. “Clean Water and Sanitation” che mira a “garantire la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e servizi igienico-sanitari per tutti”.

I proventi dell’emissione, infatti, sono stati utilizzati per il finanziamento di interventi sulla Rete Idrica nazionale (70% del portafoglio), come, ad esempio, la creazione di nuove condotte idriche o l’efficientamento di infrastrutture esistenti, per un totale di 745 progetti finanziati.

Il 17% del portafoglio è stato invece allocato su progetti dedicati alla Prevenzione del dissesto idrogeologico e alla Tutela del territorio: tra questi, interventi di manutenzione di canali e corsi d’acqua e la messa in sicurezza del territorio a seguito di eventi atmosferici quali alluvioni e smottamenti.

Il rimanente 13% è rappresentato, infine, da interventi sulle Reti fognarie, come quelli per la regimazione delle acque o di manutenzione degli impianti di depurazione.

In termini di distribuzione geografica, i fondi raccolti tramite l’emissione del Bond hanno contribuito a sostenere interventi lungo tutta la Penisola. In particolare, le regioni del Nord Italia hanno utilizzato queste risorse soprattutto per realizzare interventi sulla rete idrica, quelle del Centro per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico e di tutela del territorio, mentre le regioni del Sud e le Isole per finanziare lavori sulla rete fognaria.

I risultati del Sustainability Bond confermano la vicinanza di CDP al territorio e alle realtà locali ( l’80% degli enti finanziati sono comuni con meno di 10 mila abitanti), con un’attenzione sempre maggiore alla sostenibilità.

Attraverso i Green, Social and Sustainability Bonds Cassa Depositi e Prestiti promuove infatti forme di investimento capaci di generare un valore aggiunto in termini sociali e ambientali, contribuendo al raggiungimento dei 17 SDG’s dell’ONU.


Leggi il report